© 2016 by Atelier Danza Hangart asd / CSEN / CONI

  • w-facebook

LA NOSTRA STORIA

Hangart, una scuola per tutti e un luogo di crescita della persona

 

"L’idea di un luogo contenitore di corpi volanti, qual è un hangar - afferma Rosanna Gorgolini, co-fondatrice di Hangart, insieme ad Antonio Cioffi e ad alcuni amici di sempre - ci è apparsa subito affascinante, se accostata ai concetti di leggerezza e dinamicità racchiusi nella danza. Da qui il nome Hangart, abbinamento delle parole hangar e arte".

 

Così, nel 1992, nasce la scuola di danza Hangart, a Pesaro, in Via Sciesa 13, una struttura ricavata in un capannone con la volta: un hangar, appunto. L'offerta formativa della scuola è variegata e oltre ai corsi regolari di danza, organizza stage con maestri e coreografi esterni.

 

Ma da subito Hangart allarga il concetto di scuola e propone performance, conferenze ed incontri, promuove rassegne, invita artisti in residenza e attrezza la sua struttura come spazio teatrale. Nasce così un contenitore artistico e creativo indipendente, che segnerà la scena culturale a venire della città.

 

Risale al 1993 la rassegna Coreografica, che vede la partecipazione, tra gli altri, di Giorgio Rossi, al 1994 la prima versione di In&Off e la prima collaborazione con Teatro Aenigma di Urbino nella realizzazione de Il matto di spirito, solo per citare le attività che segnarono il debutto.

 

Attività che Hangart non ha mai smesso di promuovere, fino ai giorni nostri, investendo le proprie risorse, per una offerta formativa che fosse più ampia, che promuovesse la cultura della danza sul territorio. La sua azione di sensibilizzazione nei confronti dei giovani e dello spettatore risale dunque agli inizi e da allora non si è mai fermata. 

 

Hangart ha sempre guardato alla danza non solo come arte, ma come fatto culturale e sociale capace di coinvolgere persone di ogni età, giovani e meno giovani e, per questo, ha sempre ritenuto che la danza, quale linguaggio, dovesse essere accessibile a tutti, a prescindere dalle aspirazioni soggettive e dai talenti artistici da scoprire e coltivare, perché la scuola di danza è innanzitutto un luogo di crescita della persona

 

Nell’estate 1995 Hangart ha il privilegio di ospitare Alessandra Ferri, a Pesaro per il Guglielmo Tell del Rossini Opera Festival, insieme al Balletto Nazionale di Cuba, coreografia di H. Spoerli. Nella prestigiosa Compagnia cubana ospite della scuola danzano star internazionali quali Manuel Carreño e il giovane Carlos Acosta

 

Nel 2000, per poter rispondere in modo più adeguato alle esigenze dei soci e dei suoi frequentatori, Hangart apre una succursale in Via Guidi 2 e per 10 anni gestisce due strutture con la stessa passione e l'impegno di sempre.

 

La visione della danza quale comunità attiva e produttiva sul territorio spingono Hangart, ed in particolare Antonio Cioffi, ad un ulteriore passo che si traduce in impegno sociale verso la categoria delle scuole: nel 2004 è tra i fondatori di AMSD Associazione Marchigiana Scuole di Danza, un organismo no profit al quale aderiscono scuole da tutte le Marche e che entra a far parte di Federdanza-AGIS. AMSD riesce da subito ad interloquire con gli Enti locali in modo costruttivo, ottenendo il riconoscimento ed il sostegno della Regione Marche e diventando portavoce qualificato della categoria. Cioffi è invitato, in veste di Presidente AMSD, a numerosi incontri e convegni, tra cui anche ad intervenire alla Commissione Cultura della Camera dei Deputati (Roma, 2007).

 

Nel 2004 la scuola è promotrice di Hangartfest, festival della scena indipendente, che diventa presto riferimento per la giovane danza contemporanea italiana. Hangartfest promuove giovani artisti, accoglie in residenza coreografi, performer e produce spettacoli. In collaborazione con AMAT organizza Essere Creativo, vetrina per coreografi emergenti diffusa tramite bando su scala europea, ora progetto di accoglienza e residenza creativa.

 

Sono anni in cui Hangart dà vita ad Evidanse, gruppo di danza formato da allievi selezionati, che si avvale di coreografi quali Lara Martelli e Marco Becherini, oltre alla stessa Rosanna Gorgolini, che creano per il gruppo opere originali. Evidanse partecipa a “Sotto a chi danza” piattaforma della danza professionale nelle Marche, promossa da AMAT, che si svolge nel contesto di Civitanova Danza. 

 

Nel 2006 Hangart ha di nuovo il privilegio di essere tra i promotori di una prestigiosa iniziativa: il Gran Gala di danza al Teatro Rossini di Pesaro e di ospitare nella sua struttura una compagine di star internazionali che mai si era visto prima in città: Viviana Durante, Talia Paz, Belén Lopez, Johann Kobborg, Alina Cojocaru, Vladimir Derevianko, Eric Vu An, Ma Cong, Daniela Buson, Federico BonelliHikaru Kobayashi. Il Gran Gala, che si svolge sotto l'egida dell'IDC International Dance Committee presso l'UNESCO, vede inoltre la partecipazione di Luciano Cannito in veste di direttore artistico e la straordinaria presenza del critico Vittoria Ottolenghi.

 

Nel 2010 Hangart si trasferisce nell'attuale sede, in Via Ponchielli 87, più capiente e funzionale alle numerose attività che organizza. Nella stessa sede trovano spazio l'Associazione Hangartfest, promotrice dell’omonimo festival di danza contemporanea, e Proartis, che si occupa di produzioni artistiche associate e servizi per le arti della scena, rinforzando così la sua indole di luogo di scambio di pensieri ed esperienze creative.

 

Nel biennio 2011-2012 viene attivato il Corso di Perfezionamento Professionale per danzatori e performer, che si svolge sotto la direzione artistica del maestro coreografo Robert North, coadiuvato da Annalisa Cioffi. Il Corso vede coinvolto un gruppo di docenti attivi in diversi stili e tecniche, dalla danza classica alla danza contemporanea, fino al teatro fisico e alla musica. Tra questi: Valeria Bin (contemporaneo), Roberto Lori (contemporaneo), Pietro Conversano (teatro fisico), Marco Roveti (percussioni), Marco Becherini (laboratorio coreografico), Bruce Michelson (contemporaneo), Rebecca Murgi (contemporaneo), Lara Martelli (laboratorio coreografico), Masako Matsushita (laboratorio coreografico), Lisa Da Boit (contact), Giovanni Scarcella (improvvisazione), Rosanna Gorgolini (classico), oltre allo stesso Robert North (classico) e Annalisa Cioffi (classico). Partecipano al progetto giovani danzatori provenienti da tutte le Marche e si forma il gruppo COBIP che permette ai danzatori di completare il percorso di perfezionamento anche sul palcoscenico.  

 

Nel 2014 partecipa al progetto REFRESH! Lo Spettacolo delle Marche per le nuove generazioni, promosso dal CMS Consorzio Marche Spettacolo, insieme a Teatro Aenigma, Associazione Nuovo Cinema ed Hangartfest. 

 

Nel 2014 e ancora nel 2016 Hangart è partner del progetto YOUNG UP! riconosciuto e sostenuto dalla Regione Marche (L.R. 11/09).

 

Nel 2016 Hangart apre ulteriormente le sue porte ai giovani, accogliendo la Scuola di Musica diretta dal maestro Simone Giannotti, coadiuvato dal chitarrista e compositore Ludovico Cioffi e da un folto numero di docenti qualificati. 

Dal 2016 collabora con l'Istituto Comprensivo Statale OLIVIERI di Pesaro.

Show More

Angela Rosa Costanzo con un'allieva (1993, foto di B. Geri)

Lucia Lucarelli, Rosanna Gorgolini, Silvia Pierpaoli

Annalisa Cioffi

Stage con Bruce Michelson